. .
Eventi e Novita Conclusi

XXI Giornata Europea della Cultura Ebraica

Percorsi Ebraici

Domenica 13 Settembre dalle ore 10

Sala del Consiglio - Comune di Soncino (CR)

Torna Domenica 13 Settembre la XXI Giornata Europea della Cultura Ebraica, sarà un'edizione diversa da tutte quelle passate, a causa della terribile emergenza sanitaria che ha travolto il mondo, e che ha visto l'Italia tra i Paesi più drammaticamente colpiti, dovrà svolgersi in modalità inedite, puntando molto sulle nuove tecnologie.

Il Museo della Stampa - Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino organizza un convegno dal titolo 'Un percorso nel mondo Ebraico', presso la Sala del Consiglio del Comune di Soncino.

Il programma si articolerà come segue:

- Ore 10.00 Giuseppe Cavalli: Saluti Istituzionali e Presentazione dell'incontro
- Ore 10.10 Prof. Francesco Capretti: "Intrecci 'I Soncino, la memoria perpetua di un movimento culturale che ha segnato la storia dell'Occidente"
- Ore 10.20 Dott.ssa Francesca Perotti, Conservatrice del Museo: "L'itinerario degli Ebrei Soncino. Breve viaggio attraverso le tradizioni della Cultura Ebraica"
- Ore 10.40 Riccardo Rossi presentazione del fumetto: 'La Storia della Famiglia Ebraica Soncino'
- Ore 10.55 Claudio dr. Marinoni: "L'attività feneratizia e i rapporti economici dei Soncino fra Vigevano e Camerino"

L'ingresso sarà contingentato.

Per INFO 347.3824496 

Pagine: 1 - 2 - 3 - 4

Buona Pasqua

Auguri

Il Museo della Stampa e l'Associazione Pro loco augurano a tutti una Serena Pasqua.

Vi aspettiamo nel nostro museo e in sede non appena la situazione lo consentirà.

La Cultura non si ferma!
Fisicamente distanti ma emotivamente più vicini che mai!


LA SCELTA. Carabinieri contro la Shoah

Giornata della Memoria 2020

In occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria, l'Associazione Pro loco Infopoint e il Museo della Stampa promuovono quattro appuntamenti.

Sabato 25 Gennaio alle ore 11, presso la Sala Mostre dell'Ex Filanda Meroni a Soncino, verrà inaugurata la Mostra "LA SCELTA. Carabinieri contro la Shoah".

I documenti, una trentina di pannelli con foto e documenti, provenienti dall'archivio del Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea (CASREC) di Padova, attestano l'impegno dei Carabinieri anche per la salvezza degli ebrei.

Alle ore 21 nella Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni, avrà luogo il Convegno "La Grande Storia: la scelta dei Carabinieri contro la Shoah, la Storia di Soncino durante l'occupazione nazista", relatore Prof. Pietro Tinelli, dirigente scolastico.

Le iniziative proseguiranno Sabato 01 Febbraio, presso la Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni alle ore 10, per gli alunni delle scuole medie di Soncino verrà riproposto il Convegno "La Grande Storia: la scelta dei Carabinieri contro la Shoah, la Storia di Soncino durante l'occupazione nazista".

Per concludere, alle ore 21 nella Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni, si terrà una Lettura/Concerto basata sulle testimonianze dirette dei sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti dal titolo "Testimonianze dai lager".
Letture tratte dai testi di Paride Piasenti e Simon Wiesenthal.

Presso l'Ex Filanda Meroni
via Carlo Cattaneo, 1 - Soncino (CR)


Testimonianze dai Lager

Giornata della Memoria 2020

Nell'ambito delle iniziative promosse per la ricorrenza del Giorno della Memoria l'Associazione Pro loco Infopoint e il Museo della Stampa propongono, presso la Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni, Sabato 01 Febbraio alle ore 21 una Lettura/Concerto basata sulle testimonianze dirette dei sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti dal titolo "Testimonianze dai lager".
Letture tratte dai testi di Paride Piasenti e Simon Wiesenthal.
Voce recitante Marco Ravasio, Voce soprano Ayako Suemori con il Trio d'archi Disegual con Giona Drovanti e Valentina Wilhelm ai violini e Filippo Ravasio al violoncello.
Ingresso Libero

Presso la Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni 
via Carlo Cattaneo, 1 - Soncino (CR)

Programma Mostre 2019

Programma Mostre 2019

Le Mostre del Museo della Stampa

 Museo della Stampa 'Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino

Via Lanfranco 6/8, Soncino (CR)

 La XIX stagione culturale del Museo della Stampa 'Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino aprirà nel mese di Marzo per proseguire fino a Dicembre.

Ricchissimo il programma espositivo del 2019: dieci mostre e diversi progetti.

 Il museo ospiterà le opere di grafica, incisione e libri d'artista di autori provenienti da tutta Italia.
Torneranno ad esporre artisti già noti per le loro opere e molte saranno le nuove proposte.
Ad inaugurare la stagione espositiva sarà la mostra collettiva del gruppo Nuovi Dialoghi, con un'esposizione dal titolo Terra.

 Le mostre proseguiranno fino a Luglio con vari artisti, con tecniche e vissuti molto diversi fra loro che vedremo affiorare nelle opere proposte.
Si riprenderà alla fine di Agosto con la X Biennale di Soncino a Marco, anno dopo anno si è riscontrato un aumento costante di partecipanti e visitatori. Dalla prima edizione ad oggi sono stati coinvolti oltre 400 artisti.

 Il programma delle mostre si protrarrà fino a inizio Gennaio 2020, con una personale dell'artista Ida Rosa Scotti.

 Durante il corso dell'anno numerosi saranno gli appuntamenti rivolti a tutte le fasce di età, grande attenzione verrà riservata alle attività dedicate ai bambini e alle famiglie.

   Programma 2019:

 03 Marzo '23 Marzo                  Terra                                                              Nuovi Dialoghi

06 Aprile '28 Aprile                   Ordine del giorno                                        Graziano Tinti

04 Maggio '26 Maggio             Imago Linea                 Davide Schileo e Daniela Sobetchi

08 Giugno '30 Giugno              Collettiva                                                        ALI

24 Agosto '29 Settembre        X Biennale di Soncino a Marco

05 Ottobre '27 Ottobre            Tra chiaro e scuro                                       Olivia Pegoraro

09 Novembre '01 Dicembre      L'immaginario a incarnare presenze  Riccardo Prevosti

07 Dicembre '06 Gennaio        Forme/Segni                                              Ida Rosa Scotti

 A cura del Museo della Stampa 'Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino e dell'Associazione Pro loco Soncino.

 Con il Patrocinio della Provincia di Cremona, della Camera di Commercio di Cremona, del Comune di Soncino e del Sistema Museale MO.e.Se..

 Orari: Martedì - Venerdì 10 '12
          Sabato e Festivi 10 '13 e 15 – 18


 

 

Per informazioni:

 

Pro loco Soncino, via Carlo Cattaneo 1 '26029 Soncino (CR)
Museo della Stampa 'Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino, Via Lanfranco 6/8 –
26029 Soncino (CR)
Tel. 0374/84883 'Fax. 0374/84499
www.prolocosoncino.it - info@prolocosoncino.it
www.museostampasoncino.it – info@museostampasoncino.it
FB: Museo della Stampa 'Casa Stampatori Ebrei Soncino

 


FAMU2019 - Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo

C'era una volta al Museo

Un Museo é un luogo perfetto per raccontare storie.

E` un luogo incantato dove le opere esposte aspettano di essere risvegliate dal suono delle parole che evoca la memoria.

Ogni oggetto, ogni quadro nasconde al suo interno infinite storie: le storie della cultura a cui appartiene, la storia di chi lo ha creato, la storia di come e` stato realizzato e giunto fino noi, la storia di cio` che rappresenta.

Una giornata speciale alla scoperta delle infinite storie che un Museo puo` raccontare, per trasformare la visita in un'esperienza speciale e significativa .Storie di opere  e di luoghi ma anche di uomini e donne  appassionati, di esploratori, di sognatori.

L'attività è gratuita previo acquisto del biglietto d'ingresso.

Dalle ore 15.


TECLA GAIO Lettura di poesie

Lo sposalizio della vergine e altri versi

Domenica 6 ottobre sarà presentata da Gilberto Lonardi dell'Università di Verona presso il Museo della Stampa di Soncino la raccolta della poetessa gardesana Tecla Gaio, Lo sposalizio della Vergine, Manni Editore, 2018, dopo la presentazione avvenuta presso la Libreria Feltrinelli di Verona.  Con questa terza raccolta, Tecla Gaio offre ai lettori il lavoro nascosto e privatissimo di un lungo periodo. La sua  poesia vuole essere  "la  metafora di un viaggio irrinunciabile e continuo, una forma anche psichica della cura di sé, che avviene nell'esperienza dello spazio del profondo e che la stanzialità non può eludere.  

Scrive nella Prefazione Gilberto Lonardi: 'Immagini del Kòsmos è, per l'autrice, il giardino. L'amato asilo che circonda la propria casa. Anche, magari, quando lo sconvolge la tempesta. Il giardino, lungo il libro, diventa sfondo, quinta dell'anima che cerca stabilità e quiete. Anche se restano alcune bellezze donate per sempre dalla vita vagabonda. Il Kòsmos è la meta che non in un altrove, ma anzitutto nel qui, offre la vita' (Quarta di copertina).

Tecla Gaio è nata  a Desenzano del Garda dove vive e lavora come dirigente scolastico.
Si è laureata in Lettere a Verona con una tesi su Andrea Zanzotto e sulla poesia dell'autore ha pubblicato tre studi critici.
Ha condotto un dottorato in Letteratura comparata presso la City University of New York, si è occupata dell'insegnamento di Lingua e letteratura italiana presso le Università di Amman e di Pechino per conto del Ministero degli Affari esteri. Ha pubblicato con circolazione ristretta agli amici  Grandangolo, Verona, Cierre Grafica, 2003 e  Porto San Felice, Verona, Novastampa, 2004.

Giornata Europea della Cultura Ebraica

I Sogni, una scala verso il cielo

Torna Domenica 15 Settembre 2019 la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione che invita a conoscere e approfondire storia, cultura e tradizioni dell'ebraismo.

Il titolo di quest'anno, 'I sogni, una scala verso il cielo', riecheggia un noto episodio della Genesi che ha per protagonista il patriarca Giacobbe. 
Al tema dei sogni, intesi come sostanza onirica ma anche come speranza e costruzione del domani, sono ispirate le centinaia di iniziative organizzate in Italia.

Il Museo della Stampa 'Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino, organizza per Domenica 15 Settembre un convegno presso la Sala Consiliare del Comune di Soncino.

Si inizierà alle ore 10.00 con il Prof. Francesco Capretti, coordinatore dei lavori, che illustrerà il tema e gli interventi della giornata, poi la parola passerà alla Dott.ssa Francesca Perotti, conservatrice del Museo della Stampa, che affronterà l'argomento "Anne Frank: sogni e speranze di una vita infranta", si concluderà con "Il sogno dei grandi, il sogno dei nostri Padri se lo vorrete non sarà un sogno', dalla celebre frase di Herzl, del Dott. Marco Paganoni.

Al termine visita al Museo della Stampa - Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino con assaggio di prodotti tipici Ebraici.

INGRESSO LIBERO


Lilliput - Il Villaggio creativo

Salone educativo per l'infanzia

Da Venerdì 05 a Domenica 07 Aprile, dalle ore 09

Il Museo della Stampa e l'Associazione Pro loco Soncino saranno presenti a LILLIPUT, il Salone educativo per l'infanzia, dal 05 al 07 Aprile.

Durante la giornata saranno attivi Laboratori di Stampa per bambini e scolaresche.

NON E' STATO IL FREDDO LA COSA PEGGIORE

PER NON DIMENTICARE LA SHOAH

Giornata della Memoria 2019 'Sciesopoli 'Luogo della Memoria'
Soncino e Orzinuovi
Da Sabato 19 Gennaio a Sabato 02 Febbraio 2019
Il 27 Gennaio verrà celebrata la Giornata della Memoria istituita dal Parlamento nel 2000 in
ricordo dello sterminio e delle persecuzioni, nei campi nazisti, del popolo ebraico ma anche di
Sinti, Rom, disabili, Testimoni di Geova, omosessuali e oppositori politici.
Il 27 gennaio 1945, infatti, le truppe sovietiche dell'Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz e
aprirono i cancelli del campo di sterminio.
Nell'ambito delle iniziative promosse per la ricorrenza del Giorno della Memoria
l'Associazione Pro loco Infopoint e il Museo della Stampa propongono, presso la Sala
Mostre dell'Ex Filanda Meroni a Soncino, la Mostra "Sciesopoli", ideata e curata da
Bernardino Pasinelli e Enrico Grisanti.
La mostra sarà inaugurata Sabato 19 Gennaio alle ore 11 e rimarrà aperta al pubblico, a
ingresso libero, fino al 26 Gennaio.
I primi tre pannelli della mostra accennano alla storia della colonia voluta dal fascismo
milanese.
I tre pannelli successivi riguardano la guerra, l'internamento degli ebrei, l'occupazione nazista
dell'Italia, la Liberazione e il governo Alleato.
Seguono 12 pannelli con diverse foto e documenti originali dell'archivio storico del Comune di
Selvino sulla presenza degli ebrei a Selvino e nella colonia di Sciesopoli.
Si tratta di documenti per il controllo degli stranieri, con carte e permessi di soggiorno, registro
delle carte d'identità, in cui compaiono i nomi degli istruttori ed educatori della colonia, fra cui
Luigi Gorini, il direttore Moshe Zeiri e sua moglie Teddy Beeri, la dottoressa Pessia Kissin, il
calzolaio russo Gary Bertini, che poi divenne un grande direttore d'orchestra.
In particolare vi sono due lunghi elenchi dei "Bambini di Selvino" che testimoniano il dramma
dei profughi sopravvissuti alla Shoah. Vi sono alcuni inserti del giornalino "Nivenu" scritto dai
"Bambini di Selvino", con le loro poesie e pensieri, le regole di vita della colonia, le foto delle
attività svolte nella Casa e un cenno finale all'emigrazione verso la Palestina, la "Terra
Promessa".
Le iniziative proseguiranno Venerdì 25 Gennaio alle ore 17 presso l'Istituto d'Istruzione
Superiore 'G. Cossali' di Orzinuovi e alle ore 21 presso la Sala Consiliare del Comune di
ASSOCIAZIONE PRO LOCO SONCINO
MUSEO DELLA STAMPA
via Carlo Cattaneo 1, 26029 Soncino (Cr)
telefono 0374 84883 / 0374 84499 fax 0374 84499
e–mail: info@prolocosoncino.it www.prolocosoncino.it
C.F. 92000720190
P. I. 01000870194
ISCRITTA
ALL'ALBO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI PRO LOCO - LEGGE REGIONALE 22 - 4 - 1975 - N. 64
Soncino con la Proiezione del Documentario 'Sciesopoli: Luogo della Memoria', per la
regia di Enrico Grisanti.
Al termine ci sarà l'esibizione teatrale a cura della compagnia L'Arca di Noè: 'L'ultima
pagina', spettacolo elaborato dagli alunni delle Scuole Medie di Soncino.
Sabato 26 Gennaio, presso la Sala Convegni dell'Ex Filanda Meroni, alle ore 10 per gli
alunni delle scuole medie di Soncino verrà proiettato il documentario 'Sciesopoli: Luogo
della Memoria'.
Al termine gli alunni delle 3° media si esibiranno nello spettacolo teatrale 'L'ultima pagina'.
Per concludere, nella Sala Convegni dell'EX Filanda Meroni, Sabato 02 Febbraio alle ore
21 si terrà una Lettura/Concerto basata sulle testimonianze dirette dei sopravvissuti ai
campi di concentramento nazisti dal titolo " ... Non è stato il freddo la cosa peggiore...".
Letture tratte dai testi di: Settimia Spizzichino, Pierre Seel e Rudolf Hoess.
Voce recitante Marco Zappalaglio, sottolineature musicali da composizioni originali del
Maestro Marco Ravasio con accompagnamento al violoncello di Raffaella Matta, per la
Regia di Enzo G. Cecchi.
Ingresso Libero.
Tutte le iniziative sono promosse dall' Associazione Pro loco Infopoint e dal Museo della
Stampa di Soncino, con il patrocinio del Comune di Soncino e di Orzinuovi.
Il Giorno della Memoria rappresenta, per tutte le comunità, un'opportunità di incontro e una
significativa esperienza educativa.
Aderiscono all'iniziativa anche: Rotary Club di Soncino e Orzinuovi, Istituto Comprensivo
Giovanni XXIII di Soncino e Istituto di Istruzione Superiore G. Cossali di Orzinuovi.
* Sciesopoli - A 20 Km da Bergamo, a 70 Km da Milano e da Brescia, tra le montagne di Selvino nella
bergamasca, esiste una grande colonia alpina, oggi abbandonata e in rovina ma un tempo straripante di vita, di
bambini che correvano, studiavano, giocavano, lavoravano, cantavano e recitavano.
Una colonia sorta nel 1933 e attiva sino al 1985.
Si chiama Sciesopoli, un nome fantastico e strano, che è la fusione di due nomi: Sciesa e Tendopoli.
Sciesa, in onore di Amatore Sciesa, un eroe del Risorgimento italiano. Tendopoli perché inizialmente il luogo era
un campeggio estivo dei giovani fascisti milanesi.
Questo fiore all'occhiello del fascismo milanese, tra il 1945 e il 1948 divenne la casa di accoglienza per circa 800
bambini ebrei orfani, scampati ai rastrellamenti, alla distruzione dei ghetti, ai campi di lavoro e sopravvissuti ai
lager, alle persecuzioni e alle marce della morte.
Questi bambini provenivano da mezza Europa, erano polacchi, ungheresi, ucraini, tedeschi, romeni e alcuni
italiani.
A Selvino vennero raccolti dalla comunità ebraica milanese e furono guidati da Moshe Zeiri, un soldato della
Brigata Ebraica, che amava il teatro, il quale, dalla Palestina, era venuto in Italia a combattere contro i
ASSOCIAZIONE
cookie policy web design: www.fabriziofacciocchi.com Museo della Stampa - Via Lanfranco, 6 - 26029 - Soncino (Cr) - Tel. 0374 83171

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Accetta